fbpx
superman-la-mia-identità

“Io ho la mia identità!” …Ne sei sicuro?

Molti si vantano di essere unici e inimitabili… ma forse non è proprio così!

Guardati attorno al prossimo allenamento di calcio, alla prossima lezione universitaria, al prossimo corso di recitazione, a scuola o magari al prossimo corso di recupero: li incontri quasi ogni giorno, trascorri parecchio tempo con loro, condividi esperienze ed emozioni. Alcuni sono molto comprensivi quando non vai d’accordo con i tuoi genitori, quando il “lui” o la “lei” ti hanno voltato le spalle, quando ti va male l’interrogazione o non superi un esame. Altri ti incentivano a tirare fuori il meglio di te, ad andare in palestra con loro tre volte la settimana, ad andare a fare shopping in centro.

No, non sono i pokemon! Sono i tuoi coetanei, e non c’è nulla di male se vai a mangiare una pizza con loro o guardi un film un sabato pomeriggio o una domenica sera.
Ma fermati: hai mai riflettuto su quanto possano influenzarti?

“Figurati, io ho la mia identità!” dirai. D’accordo.
Ma pensaci un attimo:

Ricordi quando hai litigato con i tuoi per quell’ennesimo paio di scarpe? Non ti servivano ma … le hanno tutti.
Ricordi quando hai voluto a tutti i costi quel famosissimo zaino per andare a scuola o all’università? Ma ne avevi già uno intatto! Non importa, volevi quello perché … lo avevano tutti.
Ricordi quando hai scelto il tuo percorso di studi secondari o universitari? Dai, forse volevi fare altro! Ma molti dei tuoi coetanei avevano fatto quella scelta … tutti vanno lì! … e tu con loro.

Pressione

Pressione è quella che subisci dai tuoi coetanei, più o meno consapevolmente.
Alcuni la chiamano stress sociale o pressione sociale altri peer pressure.
Chi ti sta attorno, che tu lo riconosca o no, altera le tue attitudini, i tuoi valori, il tuo comportamento per conformarti alla fine al gruppo, e nel tuo presunto anticonformismo…ti sei conformato!
Certo, potresti dire “Che sarà mai il paio di scarpe o lo zaino? O uno smartphone di quella marca” … Ok, ok.

Ma forse non ti sei fermato lì

Per sentirti alla pari, probabilmente, hai cominciato a far uso di droghe leggere, fare abuso di alcool, usare toni e parole di un certo tipo, ad andare in posti da cui (lo sai molto bene) è meglio stare lontano!
Eppure, poco tempo fa avevi pensato “sono abbastanza determinato da non farmi coinvolgere” oppure “ho la mia spina dorsale”.
Ma le persone di cui ci circondiamo ci influenzano sempre, che ci piaccia o no:

Non v’ingannate: “Le cattive compagnie corrompono i buoni costumi”
1 Corinzi 15:33

 

La pressione si è fatta sentire e hai ceduto lasciandoti dominare, e non te ne sei nemmeno accorto, o forse, non vuoi ammetterlo neanche a te stesso.

Ogni cosa mi è lecita, ma non ogni cosa è utile. Ogni cosa mi è lecita, ma io non mi lascerò dominare da nulla.
1 Corinzi 6:12

 

Niente panico

Non sei solo, non sei sola. Molti nella Bibbia sono stati sotto peer pressure come te: Daniele (Daniele 1:8), Pietro (Luca 22:55; Galati 2:12-13) e altri ancora. Se loro ce l’hanno fatta, anche tu puoi:

Giovani, vi ho scritto perché siete forti, e la parola di Dio rimane in voi, e avete vinto il maligno.
1 Giovanni 2:14

 

Puoi distinguerti, scegliendo di lasciarti influenzare dal modello di vita che Dio ha scelto per te, e che, ti assicuro, è il migliore!

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
In evidenza

Ultime pubblicazioni