fbpx

L’ABC del servizio cristiano

Se stai leggendo questo post una cosa è certa: non te ne vuoi stare con le mani in mano. Complimenti! Passiamo al livello successivo… che c’è da fare? Tanto!

Sicuramente il Signore vuole convogliare la tua energia, la tua passione e la tua disponibilità in qualcosa di buono e utile, ma – attenzione! – il nostro entusiasmo non deve spingerci ad agire superficialmente mentre, dall’altra parte, il timore della responsabilità non deve assolutamente bloccarci o farci perdere interesse nel servizio cristiano.

Come possiamo avere una prospettiva equilibrata sul nostro impegno per Dio e sulla collaborazione con gli altri? Prova a leggere e a riflettere su questi princìpi che hanno caratterizzato la nostra esperienza e speriamo che le tue idee possano essere più chiare.

A come Ascolto

“…ogni uomo sia pronto ad ascoltare, lento a parlare…”
Giacomo 1:19

Ebbene sì. Partiamo dalla base: spesso non dovrai lavorare da solo, molto probabilmente ti troverai in un contesto già avviato; perciò risulterà molto utile imparare ascoltando gli altri. Ricorda: come è importante la tua opinione lo è anche quella degli altri. Se tutti avessero questo principio nel cuore, ognuno potrebbe dire la sua per creare armonia e crescita.

B come Buona testimonianza

“Esorta ugualmente i giovani a essere saggi, presentando te stesso in ogni cosa come esempio di opere buone; …perché l’avversario resti confuso, non avendo nulla di male da dire contro di noi”
Tito 2:6-8

L’integrità è prioritaria per ogni figlio di Dio, in modo particolare nella vita di chi vuole servire il Signore (Salmo 25:21; 101:2; Proverbi 10:9). Qualsiasi sia il tuo compito, ricorda questa semplice cosa: il servizio non è un palcoscenico, ma ti espone al giudizio degli altri. La tua incoerenza potrebbe essere notata con più facilità; mentre l’unica cosa che deve essere notata è il tuo buon esempio.

C come Cambiamento

“Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio…”
Romani 12:2

Inserirti nel servizio non è il punto d’arrivo della tua vita cristiana ma richiede la nostra santificazione individuale, che è un processo di cambiamento per assomigliare sempre di più a Gesù (2 Corinzi 3:18 e 5:17). Crescere verso la perfezione (Efesini 4:12,13) significa essere rinnovati progressivamente nella mentalità, nei sentimenti e nei comportamenti.

 

So che il titolo prevede tre lettere, ma ne permetti altre due? Non ti ruberanno molto tempo, ma sono essenziali, fidati.

D come Devozione

“…esercitati … alla pietà, perché l’esercizio fisico è utile a poca cosa, mentre la pietà è utile a ogni cosa…”
1 Timoteo 4:7

Servire Dio troppo spesso non è seguito da avere una solida relazione con Lui. Potresti trovarti a fare, fare e fare senza essere in comunione con il Signore. Non dimenticarti del tuo Salvatore! Ogni tuo pensiero o azione devono essere dettate da un’autentica spiritualità, fondata sulla riverenza nei confronti della Parola di Dio, sulla preghiera personale (Isaia 11:2-4) e sul desiderio di seguire la reale volontà di Dio (Efesini 5:17).

E come Eguaglianza (e sottomissione)

“Così anche voi, giovani, siate sottomessi agli anziani. E tutti rivestitevi di umiltà gli uni verso gli altri…”
1 Pietro 5:5

In sintesi: non puoi fare quello che vuoi! Se hai un ruolo di responsabilità, ricordati che ogni fratello o sorella che collabora con te è un tuo pari, così come quelli che godono del tuo servizio.
Potrebbe invece capitarti di essere in disaccordo con chi ha la responsabilità dell’attività che stai svolgendo. Ed è proprio in questi casi che devi mostrare la capacità di sottometterti! Se rispetti i ruoli soltanto quando sei d’accordo che senso ha?
Vale quindi il principio spirituale della sottomissione reciproca (Efesini 5:21). L’umiltà è la chiave per una vita cristiana sana e un servizio efficace.

Vedi? Non è poi così difficile! O meglio, non lo sarà con l’aiuto di Dio.
Ci sarebbe altro da aggiungere e sicuramente su queste pagine troverai altri consigli per essere di aiuto nel servizio e realizzare la volontà di Dio; ma, per il momento, diamoci da fare per Dio!

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
In evidenza

Ultime pubblicazioni