parallax background

La nuova nascita

Piccoli gruppi al campeggio!
14 Luglio 2017
spirito-santo-svolta
La dottrina pentecostale del battesimo nello Spirito Santo
21 Luglio 2017

Lo leggi in 4 minuti

 

Più semplice di quanto pensi, più importante di quanto credi

Hai mai sentito parlare della “nuova nascita“? Ti ha mai detto qualcuno: “Devi nascere di nuovo”? La risposta più ovvia a questa affermazione è: “Cosa? Ma in che senso?…” Il primo uomo che udì questa espressione si pose gli stessi interrogativi che probabilmente adesso ti stai facendo tu. Come fa un uomo adulto e vaccinato a rientrare nel grembo di sua madre e nascere di nuovo? Ma Colui che ha “coniato” questa espressione aveva ben altro in mente che quel semplice processo biologico che si ripete ormai da millenni: Gesù parlava di una rinascita spirituale (Giovanni capitolo 3). Il concetto di “nuova nascita” è più semplice di quanto pensi e più importante di quanto credi. “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio” (Giovanni 3:3)

Semplice

Sì. Sei già nato, capito, ma devi nascere di nuovo perché c’è qualcosa in te che non “vive” affatto. Deve nascere una nuova vita in te, quella spirituale.
Con una semplice espressione, Gesù ha “zippato”: la tragica storia del genere umano traviato dal peccato fin dalla disubbidienza di Adamo ed Eva, la morte fisica e l’incapacità di accostarsi a Dio a causa della separazione che tale peccato ha causato, il bisogno dell’intervento divino affinché questa lontananza avesse fine e l’uomo potesse finalmente vivere una vita come il Creatore ha inteso fin dall’inizio … prova tu a dirlo senza prendere fiato almeno una volta!
Gesù era un grande comunicatore, ammettilo.

Importante

Con le sue implicazioni, il “nascere di nuovo”, assume un peso tutt’altro che paragonabile a qualsiasi tendenza naïf o hippie che siamo abituati a sorbirci ciclicamente. La nuova nascita è la chiave d’accesso alla presenza di Dio e alla vita eterna.
Infatti, nella sua natura peccaminosa l’uomo non può avere comunione con Dio, ma Dio stesso ha risolto la cosa dando la propria vita sulla croce affinché l’uomo potesse averne una in cambio, ed eterna.
Chiaro, no? Perché… tu a che pensavi? …

Sì…ma come si fa?

Nello stesso brano Gesù presenta al Suo interlocutore la modalità della nuova nascita e stavolta, in maniera esagerata, racchiude nelle Sue parole addirittura l’intero messaggio biblico: “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Giovanni 3:16). La nuova nascita si ottiene quindi per grazia (è un dono!) con un atto di fede: bisogna credere nel Figlio di Dio, in particolare nel Suo sacrificio per noi. Grazie a questo atto di puro amore possiamo avere il perdono dei peccati e la rinascita a vita eterna, a noi finora sconosciuta.
Questa nuova nascita è l’opportunità di un nuovo inizio, di vivere una nuova vita, vera, senza fine. È la possibilità di abbandonare tutto ciò che di vecchio e sbagliato riempiva la nostra esistenza per impegnarci da ora innanzi a camminare con Gesù come Maestro. Avendo sperimentato la nuova nascita siamo perdonati, liberi e figli legittimi di Dio.

Se dopo queste brevi spiegazioni realizzi di aver bisogno di un nuovo inizio, di una nuova vita, prega il Signore. Puoi farlo in maniera semplice, come se stessi parlando con un tuo amico, e non parlerai da solo, perché Dio è ovunque ed è anche vicino a te. Se senti inoltre il bisogno di fare delle domande contattaci liberamente, siamo qui per ascoltarti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!