fbpx
sfidali-con-la-verita

Sfidali con la verità

Il quarto post della serie “Il Segreto per conquistare la nuova generazione”

Oggi la porta è aperta come non mai per presentare alle persone un buon insegnamento biblico. La gente vuole conoscere la dottrina. Lo desidera davvero, anche i non cristiani. Vogliono sapere cosa crediamo realmente, sia che l’accettino o no. I giovani non sopportano discorsi semplicistici e banali. Vogliono la pura verità, nuda e cruda, predicata senza vergogna.

Quando si tratta di evangelizzare i perduti, una predicazione franca, profonda e biblica non è il problema. È parte della soluzione. La nuova generazione nelle nostre chiese deve essere sfidata con la verità. La gente che frequenta le chiese evangeliche non è incapace di apprendere. Il problema è che non riceve istruzione. Nessuno li ha sfidati a pensare in modo profondo o a leggere un libro difficile. Nessuno ha chiesto loro di articolare la propria fede in categorie bibliche e teologiche. Non ci aspettiamo quasi nulla dai nostri giovani e, di conseguenza, non otteniamo nulla. Un paio di generazioni fa, i ventenni si sposavano, mettevano su famiglia, lavoravano per essere autonomi, oppure andavano a combattere i nazisti. Oggi i trentacinquenni sono su Facebook, cercano il senso della vita e cercano di trovare sé stessi. Sono stati coccolati, quando avevano bisogno di essere sfidati.

Tratto dal primo capitolo di “Non chiamatelo regresso” edito da ADI-Media.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News

In evidenza

Ultime pubblicazioni