fbpx

Tre Anni di Svolta!

BUON COMPLEANNO…SVOLTA!

Presentato nel 2016 al Raduno Nazionale Giovanile, il progetto Svolta ha compiuto 3 anni. Questa iniziativa dedicata ai giovani, è stata lanciata con obiettivi ben specifici, alcuni dei quali sono stati raggiunti. Rimangono tuttavia ancora delle sfide da affrontare e delle visioni da realizzare!

Ma…che cos’è davvero SVOLTA?

 

Svoltaonline.it

Il progetto Svolta è partito con un sito, Svoltaonline.it, nel quale è oggi possibile trovare contenuti affidabili dedicati ai giovani e ai responsabili dei giovani. Sito e articoli sono curati da una squadra di circa quaranta collaboratori provenienti da chiese di tutta Italia ed hanno l’obiettivo di fornire spunti e approfondimenti sui temi più disparati e risposte alle sfide che il mondo ci propone. Iscrivendosi alla newsletter è possibile ricevere via mail gli articoli nuovi che vengono aggiunti settimanalmente. Sono già diversi i responsabili dei giovani che traggono dai contenuti di svoltaonline.it utili spunti per le loro riunioni.

 

Non solo Online: SvoltaLAB, SvoltaCAMP e Raduni

Gli SvoltaLAB sono Laboratori pratici e Seminari di approfondimento organizzati da Svolta nelle nostre chiese e in occasione di raduni di zona, su richiesta di Pastori e Responsabili dei Giovani. I Relatori fanno parte dello staff Svolta e sono diversi a seconda delle tematiche affrontate. Sono già molti gli incontri organizzati da nord a sud in diverse occasioni; a breve sarà accessibile sul sito un elenco degli SvoltaLab disponibili.

Nel corso della stagione estiva, il team di Svolta raggiunge anche i nostri campeggi durante i turni dedicati ai giovani, organizzando SvoltaLAB e realizzando video-testimonianze dei nostri ragazzi su un tema ogni anno diverso.

Svolta inoltre contribuisce da tre anni all’organizzazione del Raduno monitori che è ora dedicato anche ai Responsabili dei giovani. Negli ultimi tre anni, nel corso del raduno, Svolta ha curato gli studi focalizzati sulla cura dei giovani seguiti da momenti di confronto in piccoli gruppi tra i responsabili presenti.

SvoltaLab nella Chiesa di Raffadali con i giovani della provincia di Agrigento

Un progetto non soltanto nazionale ma anche locale.

Uno degli obiettivi iniziali di Svolta è quello di promuovere, a livello locale, la creazione di una rete tra responsabili dei giovani con l’obiettivo di mettere in comune le proprie esperienze e per ricevere formazione per lo svolgimento del proprio servizio. A questo scopo due zone in particolare, in attesa che le altre si aggiungano, hanno avviato progetti Svolta locali (Nord-Ovest e Lombardia) in cui i responsabili dei giovani, supervisionati dai pastori, hanno organizzato momenti formativi e coordinato l’organizzazione di incontri giovanili, dando inoltre vita ad evangelizzazioni che hanno coinvolto i giovani di tutte le comunità.

Un momento di preghiera prima di Svolta Voghera, in cui oltre 200 giovani da tutta la Lombardia hanno evangelizzato la cittadina

 

Un momento di evangelizzazione all’aperto a Voghera

 

Non soltanto per giovani credenti: SvoltaUNI

Svolta ha l’obiettivo di raggiungere anche i giovani che non sono credenti. Oltre a farlo attraverso la pubblicazione di articoli evangelistici che proclamano Cristo e sfidano la cultura dominante, Svolta ha da sempre il progetto di entrare nelle università e nelle scuole per raggiungere gli studenti con l’Evangelo. In alcune città sono già stati avviati dalle nostre chiese degli incontri evangelistici organizzati da giovani credenti, con la preghiera che questa attività possa estendersi a tutte le università della Nazione con la collaborazione di tutte le Chiese e di tutti i nostri studenti.

Un incontro di Svolta UniTorino al Campus Luigi Einaudi

Molto più che un Diario

Molti di noi associano ancora il nome e il logo di Svolta ai diari che troviamo al banco Adi-Media. Ma come abbiamo visto Svolta è molto di più!

È un progetto spirituale a lunga scadenza che, in collaborazione con le chiese di tutta Italia, vuole investire nei nostri giovani, nella loro preparazione ed edificazione e nell’evangelizzazione di tutti quelli che ancora non hanno ascoltato l’Evangelo.

Se ne va piangendo colui che porta il seme da spargere, ma tornerà con canti di gioia quando porterà i suoi covoni”. (Salmo 126:6)

 

Ringraziamo il Signore per quanto ha già realizzato, ma desideriamo continuare a seminare nei cuori di questa generazione perché c’è molto altro da realizzare.

 

PS: se vuoi candidarti per collaborare ad uno di questi progetti parlane con il tuo pastore e inoltraci la tua richiesta attraverso il form che trovi QUI

 

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News

In evidenza

Ultime pubblicazioni