parallax background

Sono guarito? Sono veramente guarito? La storia di Gionatan

Condividere la gioia nel matrimonio
31 Agosto 2018
È naturale!
10 Settembre 2018

Lo leggi in 3 minuti

 

” Credi veramente che Dio ti abbia guarito ora?”

 

Questa era la domanda che il mio amico mi rivolse proprio durante un incontro di preghiera a casa sua quella sera.

 

Domanda cruciale.

E i ricordi corsero velocemente a circa 8 mesi prima.

 

Era Dicembre su per giù.

Cominciato da poco il secondo anno di università cominciai a sentire un forte dolore alla parte bassa della schiena.

Dopo qualche mese, decisamente preoccupato andai dal medico.

L’analisi dei raggi x erano ancora su quella strana lampada a muro. Lo specialista esclamò.. : ” è come se la tua conformazione ossea fosse stata predisposta per diventare così a questa età …e urtare proprio su quel nervo..”

Eh già, era proprio quel nervo, il nervo sciatico, che mi faceva passare veramente brutti momenti. Era come se avessi la schiena di un anziano ma avevo appena 20 anni.Il medico disse che si guariva da una conformazione ossea di quel tipo ma avrei dovuto gestire i dolori con ginnastica correttiva, per sempre.

Non potevo più correre, né giocare a calcio, nei momenti peggiori anche solo mettermi i pantaloni da solo diventava un problema.

Il dolore andava via per qualche giorno …ma tornava più intenso di prima. Ed era così forte e persistente che man mano mi abituai all’ idea di non dover riuscire ad allacciarmi le scarpe da solo più per tutta la vita.

 

Mesi e mesi passati così. Pregando ma non vedendo nessuna risposta alle mie preghiere.

Da una parte mi dicevo: “Dio è potente di operare”.

Dall’altra mi chiedevo: “perchè non intervieni Signore?”.

 

Pregavo; e anche se il mio dolore a volte andava via, quando tornava mi faceva sprofondare doppiamente nello sconforto.

 

Erano ormai passati 6 mesi.

Quella sera ero stato invitato a casa di una coppia di credenti della mia chiesa.

Era una di quelle sere in cui con un’altra decina di ragazzi ci mettevamo a pregare e lodare Dio in soggiorno. Un bellissimo momento di lode dove ogni cuore si apriva alla Sua presenza.

Pregavamo e adoravamo Dio già da qualche decina di minuti quando il padrone di casa venne da me e disse: ti va se preghiamo ora per il tuo mal di schiena?

 

Annuii e tutti i presenti si avvicinarono e imposero le loro mani su di me, chiedendo a Dio di guarirmi.

 

Sentii la forte presenza del Signore in mezzo a quei ragazzi.

Una strana sensazione pervadeva tutto il mio corpo.

Avrei definito il mio cuore “rotto” e triste …ma una dolce sensazione di pace, gioia, di solennità e maestà di Dio, toglieva via ogni delusione da me. Toglieva via ogni male.

Non avevo più dolore alla schiena.

 

Ero guarito?

Ero veramente guarito? O quello era uno dei momenti dove il male si attenuava per poi tornare qualche ora più tardi più forte di prima?

Dentro di me tutte queste domande stavano cominciando a moltiplicarsi quando venne da me uno degli anziani della casa dicendomi:

“Credi veramente che Dio ti abbia guarito ora?

Ferma i pensieri. Non mettere in dubbio cosa Dio ti ha dato.

Nella Bibbia, nel libro dell’evangelista Luca al capitolo 17, si narra di dieci lebbrosi che vanno da Gesù chiedendo guarigione.

La risposta di Gesù fu quella di recarsi dai sacerdoti (in antichità i lebbrosi andavano dai sacerdoti per verificare l’avvenuta guarigione).

Loro furono guariti proprio mentre andavano e non prima.

Nonostante furono guariti in dieci solo uno tornò per ringraziare Gesù del miracolo avvenuto”

 

Capii che con quelle parole Gesù mi stava parlando direttamente e decisi di credere per fede alla guarigione che Lui voleva operare in me.

La fede è essere certi quando non vedi chiaramente la risposta.

 

Da quella sera in poi non ebbi più quel dolore.

Quella sera Gesù mi guarì definitivamente.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!